La seconda galleria

19 maggio 1906
Da Briga verso l’Italia
Da Briga verso l’Italia

Oggi, la galleria del Sempione è messa in ombra dalle gallerie di base del San Gottardo e del Lötschberg, ma alla sua apertura, nel 1906, era il traforo ferroviario più lungo del mondo. Nella foto scattata prima del completamento dell’opera, alcuni operai in posa su un treno di cantiere davanti al portale nord nei pressi di Briga. (1900-1905, FFS Historic)

Nel 1906, dopo otto anni di lavori, viene inaugurata la galleria a binario unico del Sempione che completa la seconda linea ferroviaria svizzera attraverso le Alpi dopo quella del San Gottardo. Lunga una ventina di chilometri, è allora la galleria più lunga del mondo e assicura alla Svizzera occidentale un collegamento con il sud. I lavori vengono portati a termine dalle nuove Ferrovie federali svizzere, subentrate - dopo la statalizzazione - alla Società del Giura-Sempione, all'epoca il gruppo imprenditoriale ferroviario più importante della Svizzera. La linea è elettrificata nel 1908 e nel 1921 viene ultimato il secondo tunnel a binario unico.

« La commissione propone quindi la galleria di base di 16 070 metri di lunghezza a un'altitudine compresa fra 820 e 830 metri. »

Rapporto peritale sul traforo del Sempione, pag. 36, 17.11.1886

Le Simplon

1955, FFS Historic

Le Simplon

Il Sempione, 1955 (FFS Historic)

19'803 metri

lunghezza della galleria del Sempione

3'000 persone

che, in media, lavorano alla galleria del Sempione.

7.5 anni

anziché i 5,5 previsti, necessari per la sua costruzione

Condividi questa pagina