Le tracce: un rompicapo

Occhio allo spiraglio!
Occhio allo spiraglio!

Non soltanto i treni in corsa, ma anche quelli fermi nelle stazioni richiedono una minuziosa pianificazione. (Stazione di smistamento di Maschen, presso Hamburgo) (19.03.2016, Naturfoto-Online / Alamy Stock Foto)

La traccia (o slot) è definita come la corsa di un determinato treno su un determinato binario in un determinato momento. Dal 1991, la traccia non è più soltanto un'unità logistica, ma anche un'unità economica: assicurandosi una traccia, un'impresa di trasporti acquisisce il diritto di utilizzare una determinata tratta in un determinato momento. Poiché i treni viaggiano a velocità diverse e con più o meno fermate, il numero di tracce disponibili è limitato - al contrario della complessità della pianificazione, che è semplicemente illimitata. Le tracce, che la NFTA ha moltiplicato, vanno distribuite ponderando accuratamente diversi tipi di bisogno: l'economicità della linea, la rapidità richiesta dai viaggiatori e la costanza del flusso del traffico.

« Una traccia (come gli «slot» nel traffico aereo) è l’autorizzazione a percorrere una data tratta della rete ferroviaria in orari definiti con un treno specifico. »

Traccia Svizzera SA, Opuscolo della società Traccia Svizzera SA, Novembre 2012
14 minuti

- il tempo che impiegano i treni passeggeri per percorrere i 57 chilometri della galleria di base del San Gottardo transitando a una velocità di 250 chilometri all'ora.

3 a 6 le tracce

(o slot) previste ogni ora per il transito dei treni merci e dei treni passeggeri in entrambe le direzioni nella galleria di base del San Gottardo.

230-270 le tracce

offerte al giorno dalle ferrovie per il traffico merci Nord-Sud.

Condividi questa pagina